Milano, 23 dicembre 2020 In considerazione delle modificate abitudini delle persone e delle aziende, in Italia così come nel resto del mondo, è necessario ricorrere al lavoro da remoto e non stupisce che, con l’aumento delle ore trascorse fuori dai luoghi di lavoro, la fruizione dei contenuti online sia visibilmente cresciuta. Circa il 78% delle aziende ricorre con regolarità a software di video-conferencing per lavorare e collaborare a distanza, oltre che per svolgere da remoto le assemblee dei Consigli di Amministrazione o i meeting di board con la certezza che sia una nuova modalità di interazione e connessione.

È da questa premessa che Natlive Srl, e Blockchain Italia.io siglano una partnership industriale e strategica per mutuare la sicurezza del protocollo blockchain con il mondo delle videoconferenze e dei servizi media. La partnership è mutuata, in particolare, sui servizi di notarizzazione che forniscono un servizio di certificazione dei dati e garantiscono il massimo livello di affidabilità e protezione del dato.

 

D’altra parte, il Legislatore è intervenuto con l’art.73 del Decreto “Cura Italia” disponendo che l’attività di Consigli, Giunte ed altre forme assembleari sia realizzata da remoto, nel rispetto della garanzia di trasparenza, tracciabilità, identificazione certa dei partecipanti e pubblicità. Se tali requisiti fossero garantiti, sarebbe certamente utile mantenere questa flessibilità anche nella fase post pandemia. Stante la fase di transizione tecnologica sempre più accentuata, il settore deve tenere conto di nuove esigenze di sicurezza e protezione dei dati/documenti: cresce la necessità di proteggere i propri contenuti e comunicare con modalità protette e garantite. L’adozione della blockchain fornisce il potenziale di innovare profondamente la modalità con cui aziende, privati e pubbliche amministrazioni custodiscono la digitalizzazione di asset di valore, in modo crittografato e protetto.

 

Così, registrare i materiali e risultati di una videoconferenza o caricare un’opera digitale (in qualsiasi formato, inclusi file video, documenti, infografiche, certificati sulla proprietà intellettuale) su piattaforme e canali sviluppati sui protocolli blockchain, con il procedimento noto come “notarizzazione”, garantisce importanti vantaggi: rende sicuro ogni dato, per la immutabilità dell’elemento digitalizzato, facilita la dimostrazione della loro autenticità, offre la massima tutela di fronte ad azioni di plagio e/o furto della proprietà intellettuale. In Italia, il processo è regolato dal Decreto Legge 135/2018, convertito in legge il 7 febbraio 2019, che stabilisce che la memorizzazione di un dato su un protocollo blockchain “produce gli effetti giuridici della validazione temporale elettronica[…]”.

Risultano evidenti le ragioni che hanno maturato la partnership tra Blockchain Italia.io e Natlive attraverso l’uso di strumenti di videoconferenza da affiancare alla propria piattaforma di notarizzazione, Dedit.io, che verrà integrata al sistema di videoconferenza di Natlive attraverso API. Si tratta dell’unica piattaforma in Europa che consente di “notarizzare” su Algorand, blockchain pubblica sviluppata da Silvio Micali, Premio Turig e Professore al MIT di Boston.

Grazie alle caratteristiche della blockchain di Algorand, che presenta caratteristiche di scalabilità, sicurezza e velocità, è possibile ottimizzare i tempi di notarizzazione dei file sulla blockchain, dotandoli immediatamente di marcatura temporale e contenendo i costi della registrazione.

La partnership con Natlive è un ulteriore passo avanti nell’impegno di Blockchain Italia a supportare aziende di ogni dimensione, professionisti e Pubblica Amministrazione nell’accesso ai vantaggi offerti dalla tecnologia blockchain. Siamo soddisfatti di aver trovato in Natlive un partner dedicato all’innovazione e siamo certi che l’integrazione con nostra piattaforma DEDIT.io offrirà un ulteriore vantaggio a tutti i fruitori dei loro servizi all’avanguardia”.

Pietro Azzara, CEO di Blockchain Italia S.r.l..

 

Siamo entusiasti di annunciare questa nuova partnership, che permetterà di realizzare la prima piattaforma video multiservizi al mondo, in grado di abilitare automaticamente la notarizzazione su blockchain pubblica e la custodia in cloud delle registrazioni video dei meeting e delle riunioni, dei verbali e ogni documento riferito, dotandoli di marcatura temporale, prova di esistenza ed immutabilità e certificato di paternità, con rilascio di attestato di notarizzazione su Dedit.io, che prossimamente sarà integrata su altre piattaforme di Natlive”.

Fabio Porcellini, CEO di Natlive S.r.l.

Close Bitnami banner
Bitnami