BLOCKCHAIN PER L’ISTRUZIONE

 

L’emergenza sanitaria ha modificato ogni forma di interazione sociale e reso imprescindibile l’utilizzo di metodologie digitali alternative per evitare ogni forma di contagio. 

 

L’implementazione della didattica a distanza ha sicuramente accelerato la digitalizzazione anche nel mondo dell’istruzione.

In un contesto del genere, risulta necessario promuovere soluzioni che possano fornire dei meccanismi alternativi di certificazione delle competenze e che possano garantire l’autenticità e integrità di suddetti di diplomi o certificati di laurea. Questi ultimi, infatti, sia cartacei sia in formato digitale, sono facilmente falsificabili o alterabili.

 

 

PERCHÉ BLOCKCHAIN?

 

Grazie alla blockchain, gli studenti possono garantire l’autenticità e l’integrità dei loro certificati digitali a potenziali datori di lavoro in tutto il mondo, in modo semplice ed immediato.

Autenticità, integrità, ed universalità

Non si tratta semplicemente di avere una copia digitalizzata di un certificato cartaceo, ma di garantire al file digitale alcune proprietà tipiche dei dati registrati in blockchain.

La sicurezza decentralizzata della blockchain è un vantaggio per gli studenti, per gli enti certificatori, ma anche per i datori di lavoro, fornendo loro un modo semplice per verificare le credenziali educative dei candidati. 

AUTENTICITÀ 

Grazie alle “firme” informatiche dei dati caricati sulla blockchain (delle transazioni) si può facilmente risalire in modo univoco all’indirizzo pubblico dell’Ente che li ha rilasciati e registrati, senza bisogno di complesse operazioni di verifica. 

UNIVERSALITÀ

La Blockchain non ha confini geografici e permette l’autenticazione e la verifica di certificati e documenti ufficiali in modo aperto, sicuro e trasparente, in qualunque Paese.

 

 

INTEGRITÀ

Grazie alla natura decentralizzata della blockchain, sia in termini di governance che di distribuzione geografica dei nodi ed al particolare sistema di creazione dei blocchi concatenati ed alla marcatura temporale, i dati registrati sulla blockchain non possono essere manomessi e non sono modificabili in alcun modo a posteriori. Registrando un file in blockchain (ricordiamo che non si inserisce il documento stesso in blockchain, ma un codice chiamato hash che corrisponde univocamente ad esso) si trasferiscono le proprietà di immutabilità a partire da una certa data ed ora anche al file in questione. 

Un file manipolato è facilmente identificabile se l’originale era stato notarizzato. Qualunque modifica del file, per quanto piccola, cambierebbe esponenzialmente l’hash, il quale pertanto garantisce l’integrità di un file.

 

 

 


LA NOSTRA SOLUZIONE 

Per verificare facilmente l’autenticità dei titoli di studio o degli attestati notarizzati in blockchain basta accedere al portale Dedit.io. Dedit è una piattaforma web che permette di interagire e scrivere sulla blockchain in modo semplice e sicuro.

 

 

COME FUNZIONA?

La piattaforma permette alle scuole o agli enti certificatori di dare prova di paternità, immutabilità e integrità ai certificati emessi, attraverso l’utilizzo della blockchain di Algorand, un eccellente protocollo pubblico e permissionless frutto dell’ingegno di Silvio Micali, noto informatico vincitore del Premio Touring e professore al Boston MIT.

La piattaforma fornisce un account aziendale, ovvero un “wallet”, che potrà essere utilizzato dagli operatori degli enti di formazione per notarizzare i diplomi degli studenti in modo facile ed intuitivo.

Una volta registrato il diploma o la certificazione viene calcolata l’impronta digitale univoca di quel documento, il c.d. Hash value sopra menzionato. Il quale, per sua natura matematica, non permette di recuperare nessuna informazione dal documento originale, preservando la privacy degli utenti.

Dallo stesso portale, chiunque potrà andare a verificare facilmente che il diploma o attestato in questione sia quello originale ed emesso dall’istituto scolastico, senza visionare i dati sensibili.

Dedit.io offre una procedura smart, semplice e friendly, per garantire l’autenticità dei titoli di studio. Inoltre aiuta le scuole e gli enti di formazione a conservare in modo efficiente e sicuro tutti i certificati originali, disponendo di una funzione opzionale di custodia criptata. 

Inoltre, grazie alla funzione multifirma, l’ente di formazione può anche abilitare lo studente a scaricare il file originale ed  invitare lo studente a firmare per accettazione la transazione generata dalla notarizzazione del certificato.

Grazie all’utilizzo di questa innovativa tecnologia nel settore dell’istruzione, sarebbe auspicabile definire un’unica infrastruttura di interoperabilità per la creazione di un ecosistema anche in quest’ambito, a garanzia di efficacia, economicità, efficienza, pubblicità e trasparenza della vita accademica e sociale.

 

 

DISPOSIZIONI

L’uso della tecnologia blockchain per la memorizzazione di un documento informatico è previsto nel nostro ordinamento con  la promulgazione del D.L. 135.2018, che ne riconosce gli effetti giuridici della validazione temporale elettronica.

Il decreto legge in questione, recita:  “3. La memorizzazione di un documento informatico attraverso l’uso di tecnologie basate su registri distribuiti produce gli effetti giuridici della validazione temporale elettronica di cui all’art. 41 del Regolamento UE n. 910/2014.

 

  1.   Entro 90 giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione del decreto legge, l’Agenzia per l’Italia Digitale individua gli standard tecnici che le tecnologie basate su registri distribuiti debbono possedere ai fini della produzione degli effetti di cui al comma 3”.
Close Bitnami banner
Bitnami